Garbagnate: WWF Insubria “Non Accendete quel Falò di San Antonio, presenza di legno trattato”

Il Presidente del WWF Insubria Locale scrive al Sindaco e alla Polizia Locale segnalando la presenza, nella catasta, di legno trattato con vernice e colle

Il Presidente del WWF Insubria Gianni del Pero scrive al Sindaco e alla Polizia Locale di Garbagnate segnalando la presenza di legno trattato e colle nel cumulo di materiali preparati nell’area adiacente al laghetto di pesca sportiva La Fametta, e pronto per il Falò di Sant’Antonio di Venerdi prossimo 17 gennaio.

“Questa catasta – scrive il presidente del Wwf Insubria – è composta non solo da ramaglie o comune legname, ma anche da notevoli quantità di legno trattato con vernici o collanti pericolosi per la salute in caso di combustione incontrollata e oltretutto da materiale plastico, cosa peraltro vietata dalla normativa regionale. Si fa altresì presente che il posto allestito per il falò è posto su un prato e vicino a piante recentemente piantumate e ben affermate, che potrebbero essere danneggiate durante la combustione di una cosi notevole quantità di materiale. Riteniamo che, sia per la composizione che per l’ubicazione, non possa essere consentita l’autorizzazione all’accensione del falò in deroga alle norme vigenti e pertanto confidiamo in un Vostro intervento per prevenire il fatto”.

Ora si attende la decisione finale del Sindaco dr. Davide Daniele Barletta

Primiano Mandunzio

 

Chi è Gianni Del Pero Presidente del WWF Insubria : socio WWF dal 1980, geologo ambientalista, svolge attività didattica all’università di Milano-Bicocca, già presidente del Parco della Brughiera (“indicato” alla carica proprio per l’appartenenza al WWF) si è sempre occupato di tematiche ambientali sia professionalmente che come amministratore di Enti di Tutela (è stato Presidente del Consorzio di Depurazione SudSeveso Comasco e del Consorzio dell’Adda, Ente vigilato dal Ministero dell’Ambiente per la regolazione del Lago di Como), con incarichi da Regione Lombardia, Province e Comuni e con funzioni dirigenziali presso Aree Protette e ARPA Lombardia.

Il WWF Insubria vuole essere soggetto propositivo di azioni per la tutela dell’ambiente e per la salvaguardia del territorio, proponendo uno stile di vita “ambientalista” in collaborazione con le istituzioni e a servizio della collettività per un Pianeta migliore.

NOTA DI REDAZIONE

La notizia riportata è stata ripresa da una fonte giornalistica autorevole. Un nostro lettore ci segnala che esiste una catasta di legname pronta per il Falò di S. Antonio  presso l’Area Attrezzata Giostre nelle vicinanze di Via Magenta – da anni luogo preposto a tale falò – Al momento non siamo al corrente se esistono, o non esistono, problemi in corso per l’accensione. Ringraziamo il lettore per la segnalazione.

Primiano Mandunzio

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti