Unità Operativa Pediatria Garbagnate: Un bosco incantato per rallegrare il reparto

Il progetto che richiama le favole ed il Parco delle Groane, ricordato Martedi' scorso con una targa a ringraziamento dei finanziatori

Tanti piccoli animali si nascondono nel bosco incantato mentre per terra un sentiero di foglie e fiori accompagna i bambini nei loro lettini. E’ il quadro dei lavori eseguiti nella Unità Operativa di Pediatria dell’Ospedale di Garbagnate grazie ad una donazione della società A2A e Fondazione AEM. Il progetto grafico realizzato dall’architetto Grazia Garrone è stato studiato ispirandosi al territorio circostante, il Parco delle Groane, che tanto piace ai bambini.

Il ringraziamento e la consegna dei lavori con l’affissione di una piccola targa, ieri pomeriggio alla presenza della direzione aziendale, del Direttore della Unità Operativa di Pediatria, Alberto Martelli, dell’amministratore delegato di A2A, Valerio Camerano, e del presidente di Fondazione AEM, Alberto Martinelli.

“Ai bambini è bene dedicare pensieri ed attenzioni speciali, soprattutto quando la paura e la malattia possono creare disagio, e questo progetto ha reso l’ambiente pediatrico maggiormente accogliente, per quanto una stanza di ospedale possa esserlo – spiega Ida Ramponi, Direttore Generale della Azienda –   Un grazie speciale alle società che ne hanno permesso la realizzazione, A2A e AEM, per la loro sensibilità ed attenzione”.

“Non possiamo che esprimere gratitudine verso chi ha regalato ai nostri piccoli pazienti un ambiente giocoso, ricco di immagini che rievocano le favole – ha aggiunto Alberto Martelli, direttore dell’Unità Operativa – La struttura di Garbagnate Milanese, nuova e tecnologicamente avanzata, aggiunge con questo intervento maggiore gradevolezza che aiuta a rasserenare i piccoli pazienti e le loro famiglie”.

Nel progetto ampio spazio anche per i genitori, per i quali sono destinati due spazi attrezzati dove si può leggere, scrivere e lavorare.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti