Associazione Culturale GOST: i nostri ragazzi del corso di teatro adolescenti partecipano al FATF – 2019

Per la rassegna VeniTE A TROvarci arriva a Bollate Corrado Tedeschi.

Dopo aver vinto l’edizione 2018 del Franco Agostino Teatro Festival nella categoria scuole medie, ci riproviamo quest’anno nella categoria scuole superiori. E come sempre le nostre produzioni in replica.

 Gli appuntamenti del mese di aprile sono i seguenti:

giovedì 04 aprile 2019 a Bollate: VeniTE A TROvarci – Partenza in salita

venerdì 12 aprile 2019 a Novara: Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate

domenica 14 aprile 2019 a Gallarate: Simbad

martedì 23 aprile 2019 a Bollate (MI): L’uguaglianza della diversità

Ecco qui di seguito i dettagli di tutti gli eventi.

Giovedì 4 aprile 2019 la rassegna VeniTE A TROvarci torna al CineTeatro Splendor di Bollate. L’appuntamento è con Partenza in salita, commedia con Corrado Tedeschi e Camilla Tedeschi di cui vi abbiamo dato dettagli con il comunicato stampa dedicato.

Venerdì 12 aprile 2019 parteciperemo alla rassegna concorso “Franco Agostino Teatro Festival” – Novara con lo spettacolo:

Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate

regia di Marta Annoni.

Che cos’ è l’inferno per noi, oggi? Siamo partiti da questa domanda ed abbiamo intrapreso un viaggio inoltrandoci nella selva oscura dantesca per approdare alla nostra selva, la selva del 2018. Ci siamo persi anche noi in questa “piaggia diserta”, in un labirinto di immagini e suggestioni, di riflessioni, di parole contemporanee e antiche che si intrecciano e si completano; ci siamo persi per cercare un senso, una risposta, una possibilità.

Che cos’ è l’inferno per dei ragazzi che nel 2018 si affacciano ad entrare nel mondo? Come vedono loro il nostro presente, che aspettative sul futuro? Che rimorsi o rimpianti dal passato? Che cos’ è il nostro limbo? Dalle riflessioni comuni e condivise nasce quello che si può chiamare un vero e proprio studio sull’Inferno di Dante Alighieri: come una pietra miliare della letteratura può ancora essere contemporanea? Che cosa è successo a quel mondo che il Vate aveva così precisamente creato? Lo scopriamo sbirciandone uno stralcio, come degli osservatori curiosi da dietro il buco di una serratura dalla quale non vedremo che pochi frammenti di un mondo che si sta dissolvendo. Vedremo i dannati, i demoni, Caronte, Virgilio, le fiere ma, una volta attraversata la porta infernale, vedremo soprattutto la perenne attesa di queste nove giovani anime che, come dei moderni personaggi Beckettiani, attendono l’arrivo di qualcosa che non arriverà mai…

Dopo aver vinto l’edizione 2018 del concorso con lo spettacolo Mosche bianche nella categoria scuole medie, abbiamo deciso di riprovarci anche quest’anno, ma nella categoria scuole superiori. Il festival si svolge nella suggestiva cornice dello Spazio Creativo della Dimidimitri, Via Case Sparse di Santa Rita 6, Novara.

Ricordiamo che il “Franco Agostino Teatro Festival” di Novara è una rassegna-concorso che ha lo scopo di promuovere e valorizzare la cultura teatrale e il teatro realizzato in ambito scolastico ed extra-scolastico, attraverso un percorso progettuale e laboratoriale che sfocerà in un vero e proprio Festival avente come obiettivo il confronto e lo scambio tra le realtà scolastiche e gli operatori del settore, per favorire la diffusione della cultura del “fare” teatro fra i ragazzi e di riflesso la sperimentazione e la ricerca sulle tecniche e i linguaggi teatrali. La Rassegna Concorso ha carattere Europeo ed è riservata a gruppi e compagnie teatrali non professioniste, scolastiche e non, di giovani fra gli 11 ed i 19 anni.

Gli spettacoli premiati verranno ammessi alla 21^ edizione del “Franco Agostino Teatro Festival” di Crema che si svolgerà il 23/05/2019 c/o il Teatro San Domenico. Incrociamo le dita!

Domenica 14 aprile 2019 alle ore 16:00 verrà invece replicato

“Simbad”

regia di Omar Mohamed.

Simbad è una leggendaria favola di origine persiana che narra di un marinaio e delle sue fantastiche avventure durante i viaggi nell’Africa orientale e nell’Asia meridionale, durante le quali incontra luoghi magici, mostri e fenomeni soprannaturali. I racconti sono in parte basati sull’esperienza dei navigatori nell’Oceano Indiano, in parte sulla poesia antica (compresa l’Odissea di Omero), in parte sulle collezioni di mirabilia di origine indiana e persiana.

La nostra messa in scena concilia teatro di narrazione con il teatro fisico, figurativo, di proiezione e di coinvolgimento, integrando e fondendo il testo delle mille e una notte con le incantevoli “Città Invisibili” di Calvino e le strabilianti avventure de “I viaggi di Gulliver”.

TRAMA Attraverso i sette magici viaggi il protagonista affronta/incontra amici e nemici fino ad una conclusione d’effetto e coinvolgente. Temi: coraggio amicizia, tradimento, fratellanza, integrazione, accettazione.

Lo spettacolo sarà in scena presso il “Teatro del Popolo“, via Palestro 5, Gallarate (VA)

Chiuderemo il mese con il debutto di un nuovo spettacolo di letture interpretate intitolato

L’uguaglianza della diversità

regia di Roberta Cavalleri.

 

“Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è pensare che niente è un miracolo. L’altro è pensare che ogni cosa è un miracolo” (Albert Einstein).

È proprio in “questo modo” che vorremmo invitarvi ad ascoltare ciù che vogliamo raccontarvi… è proprio “così” che desidereremmo essere compresi dalle vostre emozioni… Perchè il destino di possedere un miracoloso “svantaggio” è uguale alla sorte di godere di una disastrosa “normalità”.

Lo spettacolo sarà in scena martedì 23 aprile 2019 alle ore 21.00 presso il “Palazzo Seccoborella”, Biblioteca di Bollate, Piazza C.A. Dalla Chiesa 30, Bollate (MI). Lo spettacolo rientra nella rassegna “I martedì della biblioteca” e l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Come sempre, tutte le news sulle nostre attività sono sul sito www.teatrogost.it.

 

Primiano Mandunzio

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti