Ceriano Laghetto: La “Santa Cecilia” al Consiglio Comunale all’aperto

Strepitosa interpretazione di “Summertime” con interventi solistici di Soprano, Violino e Tromba

Il Consiglio comunale di Ceriano Laghetto è tornato a riunirsi all’aperto, davanti alla stazione ferroviaria, per dare di nuovo un segnale forte dell’attenzione al problema dello spaccio di sostanze stupefacenti nei boschi tra le due fermate della linea Saronno-Seregno presenti sul territorio. Martedi 16 ottobre alle 21.00 i tavoli per l’assemblea civica sono stati allestiti a lato dell’ingresso della stazione Ceriano-Solaro, in via I maggio. “Il Consiglio comunale all’aperto davanti alle stazioni della Linea S9, prima quella del Brollo, ora quella di Ceriano centro è un segnale forte di questa Amministrazione comunale che non intende arretrare di un millimetro sulla questione sicurezza” -commenta il sindaco Dante Cattaneo.

“Chiediamo presidi fissi e continuativi delle Forze dell’ordine e cerchiamo di dare il nostro esempio presidiando questi luoghi, come avevamo promesso, fino a quando non avremo risposte concrete da tutti gli enti superiori interpellati. Insieme ad assessori, consiglieri comunali e volontari ho presidiato i boschi dello spaccio in più occasioni, anche durante il mese di agosto e intendo continuare a farlo, anche convocando il Consiglio comunale qui per strada, all’addiaccio, con qualche giacca in più ma dando prova concreta dell’attenzione al nostro territorio”. La seduta di Consiglio comunale che aveva all’ordine del giorno il passaggio tecnico dell’approvazione del bilancio consolidato, adempimento obbligatorio introdotto nel 2017 con il quale gli enti locali devono approvare un documento di bilancio che comprenda anche le eventuali partecipazioni in altre società, per esempio per la gestione di servizi. La riunione è stata aperta da un intervento del Corpo musicale Santa Cecilia che, per far conoscere la propria attività e per stimolare l’adesione di nuovi componenti, in particolare tra i giovani, ha proposto l’esecuzione di “Summertime” di George Gershwin, con interventi solistici da parte di allievi e docenti dei corsi musicali che si svolgono in collaborazione con l’Ammininistrazione comunale, attraverso la scuola di musica “La città sonora”. “Come corpo musicale cittadino, il senso civico ci spinge ad essere presenti in momenti istituzionali e per questo abbiamo raccolto volentieri l’invito del sindaco come occasione per fare conoscere la nostra attività sul territorio” -spiega il maestro Mauro Bravi. Nello stesso Consiglio comunale è stata approvata la nuova convenzione del Comune di Ceriano Laghetto con l’Associazione anziani Tre Quartieri per la gestione della sede dell’associazione situata al Villaggio Brollo in territorio di Solaro ma con servizi anche per i residenti di Ceriano Laghetto.

Primiano Mandunzio

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti