Garbagnate: ragazzino di 12 anni rischia di annegare nel Villoresi, è gravissimo

Un ragazzino pakistano di soli 12 anni sta lottando tra la vita e la morte dopo esser quasi annegato nel canale Villoresi all’altezza della stazione Ferrovie Nord di Garbagnate “Parco delle Groane”.

Il dramma è avvenuto poco prima delle 18.30 di ieri domenica 12 Agosto nei pressi di via Fametta, poco distante dalla stazione Trenord “parco Groane”. Secondo una primissima ricostruzione in base ad alcuni testimoni, sembra che il ragazzino stesse cercando refrigerio lungo l’alzaia insieme ad alcuni amici coetanei. Non si capisce ancora come sia finito in acqua, se per un incidente o per un tuffo in acqua voluto. A lanciare l’allarme sono state le altre persone presenti nei pressi del piccolo porticciolo “Kajak” vicino al laghetto Fametta. Il giovane è stato portato a galla, dopo circa una ventina di minuti, dai vigili del fuoco del comando provinciale di Milano con il nucleo sommozzatori e con ausilio dei nostri Vigili del Fuoco di Garbagnate, i primi ad esser intervenuti. Sul posto anche un elicottero dei VVFF. Il giovane pakistano è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso del San Raffaele dopo una rianimazione durata fino alle 19.30 circa ai bordi del Villoresi da parte dei medici dell’automedica del Salvini e di un “Vigile del Fuoco garbagnatese” con specializzazione ATP – ambiente acquatico -, il primo a ripescarlo in acqua. Secondo quanto riferito in seguito dall’azienda regionale di

emergenza urgenza, e dai soccorsi da noi interpellati sul posto, il dodicenne era in arresto cardiocircolatorio appena affiorato in superficie. Il ragazzino è stato ripescato distante dal punto in cui si era immerso, con la corrente in quel punto molto forte che l’ha subito risucchiato e portato al di là della ferrovia, passando persino la piccola diga presente. I tentativi di rianimare il ragazzino sono stati portati avanti fino allo stremo ed a lungo si è temuto il peggio finché il cuore non ha ripreso a battere.

Chi lo ha soccorso ha definito il tutto “un miracolo”. Una volta stabilizzato, il giovane pachistano è stato portato al San Raffaele. Una corsa disperata in autolettiga della SOS Novate nella speranza che “il miracolo” si avveri definitivamente e che il ragazzino riprenda a divertirsi con i suoi amici, increduli e terrorizzati di quanto accaduto.  La dinamica dell’incidente e tutti gli accertamenti del caso sono affidati ai Carabinieri della Compagnia di Rho.

 

Alcune immagini relative al  soccorso del ragazzino saranno trasmesse su OneTV canale 112 a cura della redazione locale Garbagnate.

(Foto articolo tratte dal servizio tv)

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti