Che fatica organizzare un TG! – il “dietro le quinte” del nuovo TG ONETV partito lunedì scorso

1.086

Appunti di Viaggio di un redattore del Tg.

 

E’ Lunedi mattina, 16 gennaio 2017, l’entusiasmo è alto ma anche la paura di sbagliare, di fare confusione è alta!

Dopo una dolce spedizione al bar sono carico, anche grazie al caffè, per essere protagonista nella riunione di redazione del nostro futuro Tg.

Siamo elettrizzati da ciò che ci sta per capitare nelle prossime ore e sia io che Paolo, iniziamo a entrare nell’animo del lavoro di gruppo e della progettazione – scritta e orale – dei nostri servizi. All’inizio, ma è solo per un attimo, fatichiamo un po’ a capire che la rapidità deve essere di casa in un telegiornale e i servizi devono essere pienamente coordinati secondo una scaletta, anche per facilitare il lavoro del giornalista che dovrà condurre il tg.

Mi guardo intorno mentre Paolo Muzio, direttore di testata e conduttore del TG inizia a “provare” il gobbo, << troppo lontano, non ci vedo!>> esclama a tutti i presenti. Guardando i tecnici della società KOE dove viene realizzato materialmente il telegiornale, noto che la loro immaginazione sta entrando in azione. Fioccano così le domande che mirano a migliorare sempre di più, e la curiosità anima le presenti/future possibilità di mandare in onda servizi sempre più perfetti.

La nostra scaletta prevede servizi di politica, esteri, cronaca, ambiente e società, sport curati da Mattia Fragassi e approfondimenti culturali. Ci sono anche i servizi approntati e inviati dalla nostra redazione del Rhodense, Garbagnate e Bollate in collaborazione con Garben.tv

Si lavora insieme, in piena sinergia sulla scelta delle immagini di repertorio e non, senza tralasciare quanto fatto con la telecamera in esterni.

Ogni punto sta per essere progettato con la massima attenzione. I titoli che il conduttore dovrà leggere e il contenuto dei nostri servizi prendono vita, progressivamente. Ci aiutiamo a vicenda e ognuno dei due offre le proprie competenze a servizio dell’obiettivo finale, e del piacere di lavorare in squadra. OneTV diventa così una fabbrica d’idee e di progettazione al dettaglio, idee che zampillano in maniera estemporanea e fruttuosa.

I tasti del computer continuano a farsi sentire fino a che non arriva il momento della visione tanto attesa, guadagnata,  animata da tutta la nostra dedizione, passione e creatività: la visione del Tg…

E ora, mettendo per un momento da parte la sfida che darà vita – nei prossimi giorni – alla gara di gradimento per i servizi presentati, sono con lo sguardo fisso di fronte allo schermo. L’attesa è tanta, le aspettative la superano, ma la convinzione di aver dato il massimo ha la meglio su ogni cosa. Ci vediamo all’opera in un prodotto confezionato interamente da noi! Dall’A alla Z il nostro Tg è qui, ogni servizio non ha l’ombra di sbavature o errori di tono e ritmo. Sono elettrizzato e ascolto attento le parole scelte da Paolo, conduttore del TG. Un sogno si corona, e con un sorriso che non accenna a sparire, sono pronto a suggerimenti pratici già alla fine della messa in onda.

Io, Paolo e quanti collaborano con noi per la messa in onda, siamo tutti carichi, e non vediamo l’ora della prossima edizione.

Primiano Mandunzio

Vicedirettore news TG OneTV

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti