Codice Rosso a Cesate, Emergenza, ma solo per finzione!

Foto di Primiano Mandunzio
Foto di Primiano Mandunzio

E’ questa la causa che ha dato vita alla maxi esercitazione di emergenza svoltasi domenica 28 Aprile 2013 nel pomeriggio presso il centro sportivo a Cesate, per l’occasione trasformato in un vero set apocalittico, tutto organizzato alla perfezione dalla Croce Viola Cesate, in occasione della Prima festa in Viola.

In fase di decollo un elicottero per una errata manovra, si schianta al suolo nelle vicinanze della palestra del Centro Sportivo, provocando panico e feriti anche gravi e con le patologie più disparate.

Vittime dell’incidente circa 40 persone di età diverse, dai bambini ai nonni, tutti figuranti e parte recitante debitamente truccati dagli abilissimi truccatori della Croce Rossa Italiana.

Ad intervenire sul posto, all’esercitazione  varie associazioni del territorio quali Ambulanze 118 ANPAS, Croce Viola Cesate, Croce Rossa Cri Milano, Groane ed Alte Groane, Varie Ambulanze da tutta la provincia di Milano, Vigili del Fuoco di Garbagnate, Forze Dell’Ordine Locali, Squadre di Protezione Civile, Gruppo Elicotteri Soccorsi, Servizio emergenza Radio ARI, e persino il Soccorso Ordine di Malta di Como ed il Gruppo Cinofilo.

Nel Centro Sportivo regnava la disperazione più totale, l’adrenalina era al massimo tra i soccorritori, tutti bravi e preparatissimi nell’aiutare i feriti sia materialmente, con attrezzature e tecniche di soccorso all’avanguardia, sia moralmente, per lo shock subito.

All’interno della Palestra, lo scenario più cruente, con fumo acre e feriti/figuranti che simulavano (fortunatamente!!!) il dolore più atroce che una persona gravemente ferita potesse provare, con urla e disperazione al massimo!

Ma ad un certo punto però, la realtà è subentrata alla finzione, purtroppo.

Codice Zero! Codice Zero! Non è una esercitazione!, queste le frasi concitate che a metà dell’esercitazione, si è sentito nelle comunicazioni radio.

Una signora di mezza età era caduta a terra per aver inciampato in un masso, subito soccorsa e medicata, si pensava di riprendere l’esercitazione, invece, un altro intervento reale subentrava prepotentemente. Una bambina di 8 anni, nell’assistere agli interventi operativi dei Volontari del Soccorso, è caduta scivolando sulla ghiaia ed ha sbattuto violentemente la testa procurandosi una piccola lacerazione del cuoio capelluto.

Destino vuole che la piccola stesse assistendo in quell’istante all’intervento di soccorso operato dalla Sua mamma Volontaria della Croce Viola Cesate, la quale, lasciata la finzione, ha prontamente soccorso la propria figlia, trasportata per controllo in Codice Giallo al Salvini di Garbagnate Milanese. Fortunatamente tutti i parametri vitali sono risultati nella norma, ed oggi la piccola è tra i banchi di scuola regolarmente.

Peccato che un violento acquazzone, intorno alle 17, abbia interrotto anzitempo l’esercitazione, ma come dice il proverbio “esercitazione bagnata, esercitazione fortunata”. Un grande applauso và ai nostri “Viola” di Cesate, per lo strepitoso successo della loro “Prima Festa”.

Alla prossima iniziativa ….in Viola !!

.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti