Ex-Alfa, c’è qualcosa che non sappiamo?

Grazie alla segnalazione di un attento lettore, scopro che qualcuno da già per scontato l’utilizzo che si farà dell’area ex-Alfa che da diversi anni è oggetto di progetti, polemiche, speculazioni e quant’altro.

Tramite il sito “venditori.it” scopriamo infatti che la società Arese Automotive S.p.A sta cercando venditori “per sviluppo attività di vendita nell’ambito della GDO” nel settore Automotive.

Colpisce il fatto che l’indirizzo a cui inviare i Curriculum sia riconducibile ad una persona di IPER, la famosa catena di ipermercati, ma fin qui nulla di strano, visto che la catena ha già distribuito in passato i veicoli DR5 ed ha già un parco macchine usate in vendita in alcuni punti vendita.

Nell’annuncio c’è però il link al sito di “Arese Automotive S.p.A.” e qui scopriamo qualcosa di cui non eravamo a conoscenza.

Sul sito leggiamo che:

All’inizio del 2011 è stata fondata una nuova società di nome “Arese Automotive S.p.A.” per coprire ed utilizzare una gran parte dell’area “Ex-Alfa-Romeo” di Arese.

ed ancora:

L’area ex Alfa Romeo ha un’estensione complessiva di circa 900 mila mq e vanta di una posizione strategica per lo sviluppo dell’area metropolitana Nord-Ovest di Milano.

Dopo la chiusura della fabbrica della Alfa-Romeo ad Arese è stato sviluppato un progettodi riqualificazione tra la società Euromilano – un’azienda italiana, esperta in qualificazioni urbanistiche ed i comuni di Arese, Lainate, Rho e Garbagnate Milanese.

Il piano di sviluppo dell’area che prevedeva la costruzione di un grande centro commerciale e di un ampia area residenziale è stato bocciato lo scorso anno, provocando tra l’altro la caduta del Sindaco di Rho, ma la Regione Lombardia ha votato una delibera che la impegna a presentare un nuovo progetto entro il 31 dicembre 2011 (fonte quattroruote.it).

Come è possibile quindi che qualcuno pubblicizzi l’apertura di una “grande città dell’automobile” nonchè “dell’ambizioso progetto” di riqualificazione della vecchia pista da corsa Alfa Romeo, senza che ci siano ancora decisioni poltiche sulla destinazione d’uso dell’area???

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti