Il miracolante Muscia

Foto da sxc.hu by Czarest

Nei giornali di questa settimana si può leggere un dettagliato resoconto dell’ultimo Consiglio comunale dove il miracolo è avvenuto.

Ho ben poco da dire sulla decisione presa dal Sindaco Marone di continuare a provare per la sua strada. Crede che nonostante tutta sia legittimo dal suo punto di vista provarci. Se c’è una maggioranza consiliare che lo sostiene.

Sono daccordo con tutti quelli che reputano quanto avvenuto una finta soluzione e che tutti i problemi restano. Lo dicono i rappresentanti dell’opposizione, ma anche i coordinatori del PDL.

Più che del miracolato, vorrei parlare del miracolante Muscia. Sinceramente penso che la scelta del consigliere sia un esempio pratico, da usare a scuola di politica, del peggiore modo di fare politica. Muscia ha affermato di fare la sua scelta per il bene di Garbagnate, per evitarne il commissariamento certo.

Precisando che oggi i commissari sono eletti politicamente, mi chiedo cosa potrebbe fare un commissario nell’arco di un anno. Credo ne più ne meno che quello che farebbe Marone. Quindi c’è da chiedersi con quale mancanza di coerenza e dignità Muscia approverà decisioni che ha contrastato in campagna elettorale e votato contro per ben tre anni. Basta una settimana per cambiare idea su tutto? Preferirei che fosse un commissario a prendersi la responsabilità di certe scelte, piuttosto che metterci la mia firma.

Infatti, il Sindaco Marone, ma anche il capogruppo del PDL Soleo e altri consiglieri come Elia, hanno confermato che il programma elettorale non lo cambieranno, peggiorandolo con la scelta di appoggiare la creazione del centro commerciale del PE4.

In contrasto con il comportamento di Muscia, quello dell’Assessore e Vice Sindaco Lazzati. Questi, dichiarando con coerenza la sua appartenenza al centro destra e il suo appoggio al programma elettorale condiviso tre anni fa, prende le distanze dai comportamenti del Sindaco e dei suoi collaboratori più stretti. Lazzati chiede una ridiscussione del loro programma elettorale, perchè giusto che si adatti nel tempo con le cambiate condizioni. Difficile comunque comprendere come farà Lazzati a rimanere in Giunta con Marone che dichiara l’UDC fuori dalla maggioranza e il programma elettorale non modificabile.

Insomma, luci e tante ombre in questa politica nostrana.

No Muscia. Garbagnate Milanese non si merita un commissariamento, ma neppure certi politicanti che giocano con la politica come con il Risiko. O forse si?

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti