Marone-Micalizzi, amici come prima

Dopo l’elenco di Assessori che abbiamo elencato la scorsa settimana, ecco che un altro “pezzo grosso” dell’Amministrazione Comunale di Garbagnate Milanese si è dimesso.

Stiamo parlando di Domenico Micalizzi, Assessore ai Lavori Pubblici, che lo scorso 15 Febbraio ha pubblicamente rassegnato le proprie dimissioni con una lettera diretta al Sindaco Leonardo Marone e pubblicata integralmente a pagamento anche sul giornale locale “Il Notiziario”.

Micalizzi nella sua lettera ci tiene a sottolineare che in questi mesi si è accorto di essere “differente” dal Sindaco, sia dal punto di vista “umano che da quello politico”; l’ex Assessore fa notare come non gli sia andato giù il modo in qui Marone è intervenuto nelle riunioni, si è comportato nelle discussioni e il tono che ha usato nei confronti di chi la pensava diversamente da lui.

Le dimissioni, come sostiene Micalizzi, sono state date a “titolo preventivo” in quanto ritiene che:

“…le decisioni che verranno prese nell’immediato futuro da Lei e dal Consiglio Comunale potrebbero andare in una direzione molto diversa rispetto a quanto esprime il programma elettorale voluto dalla maggioranza dei cittadini di Garbagnate.”

Ecco quindi che con le dimissioni Micalizzi intende “allontanarsi” da queste scelte per non tradire la volontà degli elettori.

Non è mancata la risposta del Sindaco, che “stizzito” dalla lettera di Micalizzi replica confermando le differenze tra lui e l’oramai ex Assessore, sopratutto per il fatto che lui è un difensore del “Parco delle Groane” e non permetterebbe mai la costruzione di villette entro tale area a differenza di Micalizzi.

Insomma , dopo essersi affrontati in campagna elettorale al primo turno per la carica di Sindaco, essersi alleati al secondo turno per sconfiggere il Sindaco uscente, eccoli di nuovo l’uno contro l’altro su posizioni opposte, ma in fondo “amici come prima”.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui e ricevi gratuitamente i nostri ultimi articoli via email
Potrai cancellarti quando vuoi
Commenti