Bollate: Riaprono i cancelli di Villa Arconati.

Un colpo di cannone a salve, come da tradizione, e i cancelli della “piccola Versailles Lombarda” domenica scorsa si sono riaperti per la nuova stagione di visite guidate.

All’interno di un giardino bellissimo di circa 12 ettari, Villa Arconati è stata posta nei mesi scorsi ad interventi di restauro, conservazione e messa in sicurezza il tutto rientrante nell’ambito del progetto di Fondazione Augusto Rancilio.

Ad accogliere i visitatori nelle domeniche di apertura al pubblico, personaggi in costume d’epoca che racconteranno come si viveva nel Settecento alla corte di Giuseppe Antonio Arconati.

 

Ma ad affascinare i visitatori sarà anche il suo giardino tornato all’antico splendore con i suoi 10 ettari di giardino all’italiana con sculture classiche racchiuse nei “teatri”, berceaux che formano delle gallerie del fresco e carpinate potate seguendo l’immagine delle cartoline ottocentesche, e due ettari alla francese con il parterre ridisegnati. Il palazzo, inoltre, con le sue 70 sale e dopo anni di restauri, è in gran parte visitabile.

 

 

Tra le novità di quest’anno, in una delle sale del Piano Terra, si potrà ammirare un bellissimo plastico in scala 1:200 che ritrae l’intero borgo di Castellazzo realizzato da Gianfranco Conti, Giuseppe Bernardinelli, Fabio Lopez Nunez e Stefano Mazzola.

 

 

La stagione di Villa Arconati si concluderà domenica 22 ottobre.

Villa Arconati resterà aperta tutte le domeniche dalle 10.30 alle 18.30 con possibilità di visite guidate alle ore 11, 14.30, 16 e 17.30.

 

Potrebbe piacerti anche Altri dell'Autore

Commenti